venerdì 28 luglio 2017

pluralis maiestatis

pluralis maiestatis


(1)Io oggi ho mangiato una bella fetta di cadavere panato al forno
e devo dire che era fenomenale.
E non mi sento affatto in crisi, perché era già morto!

(2)il bello di voi brucabroccoli è che avete sempre quell'aria
di spocchiosità la quale oltre a non farvi capire le provocazioni,
vi ottenebra la mente al punto da farvi davvero credere che
solo voi siete intelligenti e che tutti gli altri abbiamo
l'anello al naso la clava e la pelle di leone...

(3)Non mi hai offeso. Anche perché personalmente potrete dire
o fare quello che vi pare... l'unico risultato che otterrete
al di là delle disquisizioni filosofiche ( leggi seghe mentali),
sarà solo quello di rendervi odiosi infastidendo il prossimo
come i testimoni di Geova

(4)purtroppo i peggiori sono i più... Io ne conosco parecchi
che si atteggiano a vegani e poi li trovi nei locali
che si ubriacano a bestia!
Tanto i liquori non sono che distillati di piante No?
Quindi perfettamente coerenti.(?)

(5)Voi siete i duri e puri... quelli già sono una variante

(6)Pace e amore fratello. Mettete dei fiori nei vostri cannoni.
Via subito dal Vietnam. Amore Libero.
Break on through to the other side

(7)Che tradotto sarebbe homo sum humani nihil a me alienum puto
...manco in questo siete originali... rivenditori di auto usate

(8)Se per te il confronto solo perché abbiamo vedute diverse
è polemica non abbiamo più molto da dirci (3)

(9)Ma leggiti la chiusura del commento prima del mio caspita!
Ma manco l'ironia dell' incipit riesci a cogliere?

(10)volentieri se mi giri un link

(11)Ma sei tu che hai chiuso con "pace e amore"...
che avrei dovuto risponderti? Siamo seri dai...

(12)Bello il tuo articolo. Soprattutto le bestemmie

(13)Ascolta...lo sai che mi hai rotto la minkia?
Se vuoi te lo specifico meglio. MI HAI ROTTO LA MINKIA.
Con la tua presunta superiorità da intellettuale del cazzo
convinta che la tua cacca profumi e che gli altri siamo
tutti animali i trogloditi.
Hai rotto la minkia con gli insulti gratuiti alle persone
solo perché non la pensano come te(2)
(in questo non sei diversa da quelli che critichi!)
So insultare anch'io come vedi,
mi sembri solo una skizzata che la verdura forse se la fuma pure.
Ma chi ti credi di essere? Pretendi di rispettare gli altri
esseri viventi ma non rispetti nemmeno i tuoi simili
quanto alle bestemmie manco a parlarne(12). E sti cazzi.
Sono quelli come te che vi fanno odiare perché rompete il cazzo
a tutti quelli che non la pensano come voi insultate
e denigrate(1)(2)(3). Fatti due sciacqui !

(14)Io me ne sbatto il cazzo del tuo credere
solo non mi devi rompere i coglioni come io non li rompo a te(1)
poi puoi vivere e credere in quel cazzo che ti pare

(15)Et ipse fecit

(16)E ora ti battiamo le mani "genio"